La Medicina Alternativa in aiuto all'Obesità

La Medicina Alternativa in aiuto all’Obesità

Al giorno d’oggi il sovrappeso insieme a l’obesità è una patologia che colpisce oramai sempre più persone stiamo parlando di circa un terzo della popolazione adulta e di giovane età nei paesi che sono più industrializzati ma una delle cose più preoccupanti è l’aumento dei casi in età infantile.

Queste patologie alterano moltissimo il bilanciamento energetico della persona, in questo caso si vanno a creare evidenti ed eccessivi accumuli di tessuto adiposo in tutto l’organismo della persona, che spesso e volentieri si concentrato nella zona addominale.

Quando insorgono il sovrappeso e l’obesità si parla molto di determinanti fattori di tipo genetico, che si scatenano in anomalie di tipo metabolico e che possono essere alla base di questa malattia.

Purtroppo la grande assunzione di cibo trova le sue maggiori cause nel mancato equilibrio emotivo con comportamenti che si legano a fattori d’ansia, forte stress ed anche nelle depressioni.

Anche l’uso prolungato di terminati farmaci, che se utilizzati per lungo periodo, vanno ad incidere nella comparsa di disturbi che sono tipici dell’obesità.

Nella maggior parte delle volte la persona obesa o in sovrappeso è di solito un soggetto pigro, molto sedentario, che purtroppo non essendo in forma fisica valida hanno di solito una ridottissima autostima, per una poca serenità e a volte una poca voglia di vivere.

Salute e obesità, la medicina alternativa può aiutarvi

Una delle cose importanti ove l’informazione è ancora poco incisiva e che potrebbe davvero essere un ottimo indice di prevenzione, perché se l’indice di obesità aumenta il rischio di contrarre ad esempio il cancro al seno, ma esiste anche un aumento del rischio di carcinoma dell’endometrio, anche la sindrome dell’ovaio policistico. 

La sindrome dell’ovaio policistico è molte volte associata all’obesità o al sovrappeso, così come può essere l’incontinenza da stress, l’obesità ha anche la possibilità di danneggiare la fertilità sia    nei soggetti maschili ed anche in quelle femminile, l’obesità può aumentare in maniera importante il rischio di avere un fegato grasso, oltre ad altre caratteristiche della sindrome metabolica.

Ma abbiamo un grandissimo aiuto con i trattamenti olistici di medicina alternativa, innanzitutto con una importante disintossicazione epatica ovvero del fegato che inizia nel frattempo nel cercare di far perdere peso alla persona, oltre che a disintossicare il fegato, pulire l’intestino, pelle, reni  togliendo anche a livello polmonare il muco chiamate anche colle, che intasano i polmoni e riducono l’ampiezza di respiro toracico.

Ad esse sono anche collegate alcune manifestazioni di disturbi al livello muscolo scheletrico importanti, come la lombalgia e dorsalgia, osteoartrite e di osteoporosi.

Innanzitutto si deve determinare necessariamente la differenza tra le due patologie quella dell’obesità e l’altra quella del sovrappeso, la prima patologia consiste in un accumulo  importante di grasso in maniera eccessiva nel corpo, mente il sovrappeso deriva invece da un aumento di peso rispetto alla nostra struttura muscolo scheletrica rispetto alle desiderabili ed anche consigliabili attitudini di peso.

Tra tutte le complicanze che possono provenire da queste patologie dell’obesità e del sovrappeso, le più frequenti e le più comuni sono legate al mal di schiena ed allo spostamento della colonna vertebrale, la colonna vertebrale, ha l’importante ruolo di sostenere tutto il peso corporeo cercando di distribuire correttamente il carico.

Tutto quello che è l’eccessivo peso, porta la spina dorsale a cercare di gestire i carichi del peso corporeo di troppo, portando molte tensioni e purtroppo compromettendo in buona parte la struttura, portando al rischio di danneggiare i tessuti e nervi.

Problemi alla schiena ed altro determinati dall’obesità

Facendo una lettura generale si possono riscontrare in alcuni soggetti obesi problematiche molto soventi l’insorgere di discopatie, che sono causate da notevoli pressioni costanti, ma anche l’iperlordosi lombari, ovvero il cambiamento di tutta la conformazione della curvatura della spina dorsale con una conseguenza del cambiamento posturale, che sono associati ad un carico troppo importante e pesante con profonde difficoltà al livello respiratorio con una sensazione di fiato corto provocato dal un soffocamento del diaframma.

Il chiropratico o l’osteopata ad esempio possono gestire in gran parte tutti questi disturbi indesiderati portati dall’obesità, che sia di natura muscolo-scheletrica quella di natura viscerale, convincendo la persona obesa ad un programma di disintossicazione del fegato come prima accennato con un dimagrimento per dare respiro a tutti gli organi sia viscerali che di colonna vertebrale

Questi trattamenti portano ad una considerazione nelle persone obese, nelle quali le caratteristiche che più comunemente possono presentarsi sono l’ipertensione delle ginocchia, la pelvi che si inclina in avanti e portando ad avere le spalle curve.

Nel trattamento di manipolazione anche osteopatica vi sono tecniche del tutto non invasive che portano a riequilibrare tutto il corpo nelle sue strutture, stimolando in maniera importante il meccanismo di autoguarigione.

Resta molto importante in tutti i casi di persone obese, quello di coniugare al trattamento di medicina non tradizionale una corretta e salutare modalità di attività fisica, lavorando sullo stato emotivo, nutrizionale e fisico.